di Enrichetta Carafa Capecelatro – Duchessa d’Andria

***

Enrichetta Capecelatro nacque a Torino il 12 settembre del 1863; il padre Antonio Capecelatro apparteneva a una nobile famiglia napoletana; la madre Calliope Ferrigni era la figlia di Giuseppe Ferrigni che aveva sposato Enrichetta Ranieri, sorella di Antonio Ranieri, l’amico di Leopardi; Giuseppe Ferrigni era il proprietario della villa a Torre del Greco che ospitò Giacomo Leopardi.

A Firenze fu allieva di Giambattista Giuliani, noto dantista, che la iniziò allo studio della letteratura classica.

Nel 1885 sposò Riccardo Carafa Duca d’Andria, senatore dal 1904.

Enrichetta iniziò giovanissima la sua attività letteraria con componimenti poetici che poi furono raccolti sotto il titolo di “Rime”, fu autrice del romanzo “Rovine di Stelle” che ebbe un discreto successo, fu anche traduttrice di autori russi: Lev Tolstoj, Dostoevskij, Cechov ed altri.

Utilizzò come pseudonimo “Duchessa d’Andria”.

Fu socia dal 1892 dell’Accademia Pontaniana di Napoli.

Si spense il 5 marzo del 1941 a Napoli.

***

“Una Famiglia Napoletana nell’800” è il racconto della famiglia di Enrichetta Carafa Capecelatro che attraversa, come protagonista dalla parte dei “giusti”, la storia di Napoli dalla Repubblica Napoletana del 1799 alla fine della Grande Guerra nel 1918. Questo studio fu oggetto di lettura della Capocelatro il 26 marzo 1926 all’Accademia Pontaniana.

***

Leggi su: www.liberliber.it